www.jeepneytravel.it
jeepneytravel.it
Contatti
 
|Filippine | Indonesia | Borneo Malese | Micronesia | Crociere |
Viaggi e Crociere nel Blu - Mare, Cultura e Natura in tutto il sudest asiatico

Diving> Indonesia

Indonesia

 

L’Arcipelago infinito
Con oltre 17.000 isole, l’Indonesia è certamente il più vasto arcipelago del mondo. Migliaia e migliaia di chilometri di coste, 195 milioni di abitanti e un miscuglio incredibile di lingue, tradizioni, costumi, arti, credenze e superstizioni. North Sulawesi è una delle 27 province nelle quali è suddiviso l’arcipelago ed è una delle regioni più ricche di cocco e spezie. Vulcani, cascate, laghi, foresta pluviale, flora e fauna endemica sono solo alcune delle attrazioni di questa destinazione. Numerose le attività turistiche che si possono svolgere, dal trekking al climbing, dalle escursioni di interesse naturalistico ed antropologico al diving.

North Sulawesi (Celebes)
La località & le Immersioni

Manado - È la capitale della selvaggia regione di Minhasa, è l’unico centro “importante” nel raggio di diverse centinaia di chilometri. In pieno sviluppo urbanistico ed industriale, è una delle scoperte più recenti del turismo subacqueo internazionale. La città è animata ed ospitale, i ristoranti sono ovunque e sono economici, gli abitanti sono gentili e cordiali. Manado è il punto di partenza per le escursioni terrestri e per raggiungere i siti d’immersione dell’area.
 
I Parchi Marini: Bunaken, Bangka, Bitung e lo Stretto di Lembeh - Nel mare di Celebes, al confine fra Oceano Indiano e Oceano Pacifico, fra il Borneo e le isole Molucche, sale dagli abissi l’arcipelago di Bunaken-Manado Tua, parco marino già da diversi anni.
A meno di un’ora da Manado, l’arcipelago si compone di 5 isolette che offrono numerosi punti d’immersione. La principale caratteristica è rappresentata dalle innumerevoli pareti verticali ricchissime di madrepore e spugne, gorgonie ed altri invertebrati. Sono necessarie almeno due settimane per provare tutti i punti d’immersione finora individuati e frequentati dai subacquei. Ottime opportunità per i fotografi in quanto la visibilità è mediamente buona e le correnti raramente forti. Frequenti gli incontri con squali pinna bianca, barracuda pinne nere, platax, carangidi in enormi branchi, tartarughe, serpenti di mare, grandi anemoni affollati di pesci pagliaccio, pesci balestra e, a volte, squali martello. Interessanti, a circa 2 ore di barca, le immersioni al relitto di Bitung, allo Stretto di Lembeh ed a Bangka Island che in questi tre siti sono estremamente varie e diverse fra di loro. L’ambiente pur mantenendo tutti i colori del mare tropicale, in taluni punti è simile al Mediterraneo, con delle gole profonde e spigoli vivi di roccia. Molte le specie endemiche dell’area e le specie rare, che si potranno incontrare in particolare durante le immersioni nello stranissimo ambiente dello stretto di Lembeh, gioia degli appassionati di macrofotografia e di biologia marina.

Siladen Island - La più bella fra le isole del parco di Bunaken, è l’unica ad offrire una lunga e bianchissima spiaggia di sabbia corallina, dista circa un’ora di barca da Manado città e 15 minuti di barca dal suo attracco privato sulla terra ferma.

Gangga Island - Protetta da barriera corallina si trova a metà strada fra Bunaken e Lembeh. È circondata da uno dei mari più interessanti del mondo per la morfologia dei suoi fondali e la destinazione va considerata più adatta a subacquei con un buon bagaglio di esperienza in immersioni in corrente e buona conoscenza della biologia marina.

Lo stretto di Lembeh - Situato all’estremità nord orientale dell’isola di Sulawesi, lo stretto di Lembeh, un tratto di mare lungo 12 Km, divide la terraferma dall’omonima isola di Lembeh. Lo stretto forma una sorta di collo di bottiglia che convoglia le acque circostanti ricchissime di plancton. I fondali non presentano i coralli spettacolari di Bunaken, ma sono il paradiso assoluto per gli amanti della biologia e della fotografia subacquea, ed ospitano alcune delle più affascinanti (e rare) creature del mare, quali il cavalluccio marino “pigmeo”, varie specie di octopus, il pesce fantama, una serie infinita di nudibranchi, pesci rana (antennaridi) nelle mille combinazioni di colori, bellissimi mandarin fish ed altre strane creature che rendono le immersioni in questi siti uniche nel loro genere seppure su un panorama di sabbia nera e “muck” la fanghiglia di mangrovia, habitat per eccellenza delle piccole interessantissime creature che hanno reso famosa la destinazione. Il canale di Lembeh, profondo 30 mt e largo da 1 a 2 km, custodisce anche 3 relitti di navi giapponesi affondate nel 1943 durante la seconda guerra mondiale.


Dove soggiornare
 

 

   

Copyright 2000 - 2009 | Asia Holidays Team by Jeepney Travel - P.IVA 01357971009 | Tutti i diritti riservati | Powered by Segnindelebili